side-area-logo

PugliaLive – T5Q – L’atleta martinese Vito Perta si aggiudica il trail più partecipato di Puglia

Trail delle 5 Querce arrivo del vincitore Vito Perta

PugliaLive – Trail delle 5 querce – VIII edizione L’atleta martinese Vito Perta si aggiudica il trail più partecipato di Puglia

Grande successo per l’ottava edizione del “Trail delle 5 Querce”, gara podistica di 30 Km sui sentieri variopinti dell’Alta Murgia, nel Bosco “Difesa Grande” fino al parco archeologico di Gravina in Puglia. Ad aggiudicarsi la gara l’atleta martinese Vito Perta. Quinto posto per il 3 volte campione del mondo di ultramaratona Giorgio Calcaterra. Sesto posto per l’oro ai campionati italiani di trail lungo, Lidia Mongelli.

Anche quest’anno le attese non sono state tradite: grande successo per il Trail delle 5 Querce, una delle gare più attese dal mondo dei podisti pugliesi nel territorio del Parco Nazionale dell’Alta Murgia , organizzato col patrocinio del Comune di Gravina in Puglia, giunto alla sua VIII edizione e primo Trail della Puglia, manifestazione che più di tutte ha contribuito a far esplodere il fenomeno del trail running in Puglia dando vita al circuito Puglia Trail, organizzato dagli stessi organizzatori del Trail delle 5 querce.

Per la gara podistica outdoor pugliese più dura dell’anno, all’insegna della natura e dell’avventura, oltre 500 atleti provenienti da ogni regione d’Italia, hanno gareggiato in un percorso rivisitato di km 30.

Si è aggiudicato la gara l’atleta tarantino Vito Perta (G.S. Paolotti Atl. Martina Franca) con il tempo di 2 ore 26’ e 02’’. Su secondo gradino del podio Daniele Di Ceglie (Podistica Amatori Potenza) con il tempo di 2 ore 31’ e 25’’. Terzo classificato Michele Di Croce (Runcard) con il tempo di 2 ore 33’ e 29’’.

Quest’anno gli organizzatori per omaggiare Matera, attuale capitale europea della cultura 2019, hanno modificato il percorso arricchendolo di sentieri completamente nuovi e inediti, aperti e creati appositamente per l’occasione per i partecipanti su un promontorio di bosco Difesa Grande da cui si può ammirare Matera. Il percorso riveste un importante interesse ambientale, architettonico, geologico, paesaggistico si è di notevole interesse storico, tra i più importanti d’Italia. Basti pensare ai sentieri variopinti del Bosco “Difesa Grande”, incastonato tra gli jazzi del Parco Nazionale dell’Alta Murgia e le cavità carsiche della gravina di Gravina in Puglia, nei luoghi di una civiltà rupestre e del parco archeologico.

[…]

Clicca qui per l’articolo completo